Crediamo nel bergamotto e nelle sue proprietà curative, crediamo che tutti i coltivatori, i produttori, i trasformatori e gli operatori del settore presenti sul territorio debbano fare rete per rendere tracciabile, riconoscibile e sicura l’intera filiera del bergamotto.

L’agronomo Louis Malassis, che per primo, negli anni Sessanta, ha utilizzato il termine filiera, l’ha definita l’itinerario seguito da un prodotto all’interno del sistema agroalimentare. Oggi una definizione più precisa potrebbe essere: l’insieme dei passaggi di elaborazione del prodotto fino al consumatore finale.
Il bergamotto è sempre più conosciuto, sempre più cercato ed utilizzato in campi vasti: diventa indispensabile per il consumatore conoscere ogni passaggio fatto dal bergamotto fino alla commercializzazione finale.

L’utilizzo del bergamotto per le sue proprietà curative – che lo rendono sempre più utilizzato nei settori agroalimentare e nutraceutico – impone conoscenza e responsabilità: un concetto più profondo di tracciabilità e trasparenza, che significa conoscere e dichiarare tutti i passaggi, dalla coltivazione alla produzione. Questo è il nostro “come”.